DOP / DOCG

VINI DI ORIGINE PROTETTA / VINI DI ORIGINE CONTROLLATA E GARANTITA

La classificazione DOC si riferisce a zone tradizionalmente vocate a dare vini di qualità che, prima di ottenere tale riconoscimento, hanno mantenuto la classificazione IGP per almeno 5 anni. I vini DOC devono esprimere un carattere peculiare fortemente legato al territorio di coltivazione dell’uva e rispettare, in tutte le fasi di produzione, le prescrizioni del disciplinare di riferimento.

La denominazione DOCG è riservata a tipologie di vini che avendo militato per almeno 10 anni tra le file dei vini DOP possano vantare un particolare e consolidato prestigio e siano riconosciute di pregio sotto il profilo della valutazione sensoriale. I disciplinari da osservare per ottenere la classificazione DOCG stabiliscono puntualmente procedure e controlli durante tutto il ciclo di produzione dalla vigna alla bottiglia.

Per i vini DOP e DOCG sono inoltre previste ulteriori specificazioni: Classico (indica che il vino è stato prodotto in una sottozona di una DOP o DOCG), Riserva (attribuita ai vini DOP o DOCG che hanno sostenuto un invecchiamento più lungo rispetto a quello previsto dal disciplinare di riferimento) e Superiore (individua vini DOP o DOCG per i quali si stabilisce una resa per ettaro inferiore di almeno il 10% rispetto a quanto previsto dal disciplinare)