NORD EUROPA

FORNITORI DI VINO ITALIANO IN NORD EUROPA

A livello generale, tutti i mercati del Nord Europa mantengono un trend di vendite molto stabili. Rispetto a Svezia, Norvegia e Finlandia, dove la vendita al dettaglio degli alcolici è di carattere monopolistico, nella patria di Amleto, la Danimarca, la distribuzione coinvolge una platea abbastanza ampia di operatori (circa 1.500 tra buyer ed importatori). Questo ci mette nelle condizioni di poter essere uno dei vari players sul mercato. Se poi consideriamo che, nonostante sul vino gravi un’imposizione fiscale piuttosto elevata, il consumatore danese è molto esigente ed abituato a elevati livelli di qualità.

Verso questi paesi siamo riusciti a mantenere una crescita constante negli ultimi anni, principalmente di vini IGP, quali Rosso Veneto Parzialmente Appassiti, Aglianico, Primitivo e Chardonnay.

Riguardo i paesi baltici, la Lituania merita un discorso a parte. E’ la più grande delle Repubbliche baltiche con un mercato del vino sviluppatosi sostanzialmente negli ultimi vent’anni. Precedentemente, quando il paese faceva parte dell’Unione Sovietica, si consumavano vini di bassa qualità provenienti principalmente da altre repubbliche dell’Urss come Moldavia e Georgia. Con l’indipendenza, all’inizio degli anni Novanta, il paese ha cercato di integrarsi sempre più con i paesi dell’Europa Occidentale ed anche il mercato del vino si è orientato sempre più sulle produzioni di quei paesi e soprattutto su prodotti di qualità più elevata.

Negli ultimi anni la richiesta si è concentrato sui vini bianchi e rosati fermentati a freddo per la produzione di vini spumanti.